Officina comunicazione medico base ospedaliero

L'Officina di sAu del progetto

Un nuovo modello di comunicazione fra medico di base e medico ospedaliero

La sintesi del progetto

La collaborazione mira a rafforzare il progetto sperimentale CaRED (acronimo di Careggi e Re-Engineered Discharge) nato dall’accordo tra i Medici di Medicina Generale e l’AOU di Careggi. L’obiettivo di questa sperimentazione è quello di creare una cartella elettronica per ogni paziente, permettendo la condivisione in tempo reale di tutta la documentazione tra medici ospedalieri e medici di base con lo scopo più ampio di avviare un’azione di comunicazione coordinata che possa diminuire il ricorso non necessario ai servizi ospedalieri.  In prospettiva, quindi, il progetto di ricerca intende creare una relazione sinergica tra ospedale e territorio, valorizzando il ruolo del medico generale come sensore attivo, capace di ascoltare e di affiancare i cittadini nelle scelte che riguardano la propria salute. In questo contesto, il paradigma della comunicazione generativa si propone come lo strumento capace di: – supportare lo sviluppo del progetto, in vista di un ampliamento del servizio (dai soli medici della città di Firenze a tutta l’Area Metropolitana), in modo da riportare al centro dello sviluppo dell’innovazione proposta – prima dell’aspetto tecnologico  i bisogni dei medici e dei pazienti;  – avviare un’azione di ascolto dei medici di base per far emergere le maggiori problematiche comunicative che incontrano quotidianamente e individuare i principali bisogni comunicativi percepiti per favorire il rafforzamento di flussi di comunicazione sia con i pazienti sia con i medici ospedalieri; – affiancare l’AOU di Careggi nello sviluppo dell’innovazione, individuando degli strumenti di comunicazione organizzativa che  favoriscano la cooperazione tra medici di base e medici ospedalieri e che siano al tempo stesso formativi (per i medici che dovranno usare lo strumento) e informativi (per la cittadinanza che non è a conoscenza del progetto).

Non sei un partner?

Scrivici all’indirizzo redazione@scientiatqueusus.org per collaborare con noi al progetto.

Entra nell’Officina di sAu del progetto

Se sei uno dei nostri partner, puoi accedere all’area riservata inserendo la password del Navigatore di progetto che ti è stata fornita.